Riso per sushi

Il riso è un cereale amato in tutto il Giappone ed è l’ingrediente base per la preparazione di ricette tradizionali, tra le tante la più famosa è sicuramente la ricetta del sushi. Per preparare nigiri e hosomaki di buona qualità è opportuno sapere quale tipo di riso usare, infatti non tutti i tipi di riso che abbiamo in cucina sono adatti per il piatto giapponese. La varietà più indicata è indubbiamente il riso comune originario, italiano o giapponese che sia, si presta alla perfezione per preparare il riso come un vero sushi maker. Due marche che producono il miglior prodotto in circolazione sono Biyori e Okomesan, in alternativa anche marche italiane lo commercializzano, ad esempio, il Riso Gallo. Normalmente una confezione si aggira intorno al prezzo di 4-6€ per un pacco da 1000g.

Vai alla ricetta del riso per sushi

Abbiamo già visto che alcuni dei sushi maker più famosi al mondo ritengono che, per la preparazione di un sushi perfetto, sia più importante il riso che il pesce: capirete quindi che la scelta del riso condizionerà irrimediabilmente la riuscita del vostro esperimento culinario! La domanda dunque sorge spontanea: quale riso usare per il sushi? Per rispondere a questo quesito scopriamo quali sono le principali tipologie di riso più comuni nella dispensa e chissà… potreste trovarvi del riso ideale per sushi senza nemmeno saperlo!

Qual è il tipo di riso da usare?

I più fortunati di voi troveranno casualmente nella dispensa una confezione immacolata di riso per sushi comprata mesi o forse anni fa. Ma la maggior parte dovranno andare al supermercato ed iniziare ad ispezionare ogni confezione di riso, non prima di aver letto questo articolo ovviamente! Il motivo è che molti tipi di riso non sono affatto indicati per la preparazione del riso adatto al sushi giapponese.

Iniziamo dicendo che esistono essenzialmente quattro tipi di riso: comune, semifino, fino e superfino. Le differenze tra questi tipi di riso sono l’amido che ognuno di essi rilascia in cottura e il diverso tempo di cottura. Ogni preparazione ha un suo tipo di riso adatto ed il sushi non fa eccezione, ma quale utilizzare? Il riso indicato per il sushi è quello comune cioè quello con i chicchi piccoli tondeggianti e poco fini. Per riconoscerlo sarà sufficiente guardare la forma del chicco o leggere le indicazioni sulla confezione

Perché scegliere il riso comune

riso per sushi tipo comune

Il riso per sushi consigliato è quindi quello comune, principalmente per la sua cottura molto rapida (circa 12 minuti) ed inoltre perché rilascia una quantità di amido non indifferente che vi sarà molto utile per creare successivamente le polpettine di riso per i nigiri o per avvolgere il riso nella stuoia di bambù per creare i rolls. Ovviamente al supermercato non troverete scritto sulla confezione “riso comune” ed aprire tutte le confezioni per cercare i chicchi tondi non è certo una galanteria. Come riconoscere il riso comune? Fanno parte del riso comune tante varietà di riso ed il Senpai vi illustrerà le principali:

  • Originario;
  • Balilla;
  • Selenio;
  • Rubino;
  • Ticinese.

Riso originario e sushi saranno sicuramente l’accoppiata giusta per creare il sushi a casa: successo assicurato!

Il riso non adatto

Di conseguenza il riso non adatto sarà quello di tipo fino e superfino: cottura maggiore (dai 14 ai 18 minuti) e rilascio di amido minimo. Ma quali sono i tipi fini e superfini? Eccoli:

  • Arborio
  • Carnaroli
  • Ariete
  • Riva
  • Karnak

Dove comprare riso per sushi

Il riso giapponese per sushi si può trovare sicuramente nei negozi etnici ed anche nelle grandi catene di supermercati come Coop e Conad. Se non riuscite a comprare il riso giapponese al supermercato non disperate, in tutti i negozi di alimentari grandi e piccoli troverete il riso comune che, come abbiamo visto, va benissimo per la preparazione del sushi a casa. Gettate la spugna? Ecco dove comprare direttamente del sushi al supermercato. Per chi invece non si arrende ecco i risi consigliati da acquistare scelti per rapporto qualità prezzo direttamente dal Senpai.

Approfittare delle offerte sul migliore riso per sushi in vendita su Amazon scovate dall’astuto Senpai. Un piccolo consiglio: attiva Amazon Prime gratis per 30 giorni, compra online e domani stesso riceverai a casa il riso per sushi!

Cercate altri consigli per scegliere il miglior riso per sushi? Commentate e il Senpai vi saprà consigliare altri prodotti che fanno al caso vostro. O in alternativa alcuni negozi di fiducia in cui troverai il riso giapponese a basso prezzo.

Sommario
product image
Qualità
1star1star1star1star1star
Voto
3.5 based on 10 votes
Marca
Biyori
Nome
Riso per sushi
Prezzo
EUR 3.62
Disponibilità
Available in Stock
Gravatar di Roberta Stella
Ciao, mi chiamo Roberta Stella. Nata il 25/01/1995 e studentessa di Giurisprudenza, fino a due anni fa non volevo neanche provare il pesce, poi mi è bastato assaggiare un nigiri al salmone e ora mi ritrovo a scrivere di sushi.

2 Commenti

  1. Ciao, vorrei provare a fare il sushi con il pesce fresco, sapete consigliarmi qualche metodo alternativo per eliminare i batteri non disponendo di un abbattitore a casa?

    Valutazione: 5.0/5. Da 1 voto.
    Please wait...
    • Ciao Giuseppe! Se hai un congelatore domestico da 3 stelle o più, il pesce dovrebbe restare almeno 96 ore a -18°. Purtroppo spesso e volentieri questo processo (essendo un semplice congelatore e non un abbattitore) tende a modificare il sapore del pesce, visto che ci sono moltissime variabili al partire dal congelamento fino allo scongelamento totale. Per questo, piuttosto, ti consiglio di trovare una pescheria che venda pesce abbattuto o che sia attrezzata di abbattitore e comprare direttamente lì! Sarai senza dubbio più sicuro ed il sapore del pesce rimarrà invariato!

      Valutazione: 3.0/5. Da 2 voti.
      Please wait...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here